Meditazione e portali energetici

A seguito delle molte domande riguardo l’eclissi del 21 Agosto 2017, vorrei porre l’accento su alcuni punti.

E’ vero che meditare durante un’eclissi attira energie negativa in quanto connesso all’oscurità?

Il fatto che la connessione sia diretta verso l’oscuro, quindi nella lettura più diffusa il male, potrebbe essere una visione soggettiva dell’essere umano. Quando si parla di lato oscuro s’intende tutto ciò che è nel buio, si può immaginare l’inconscio come una cantina: da poco a tanto disordine, cose utili, cose inutili, qualche volta polvere, qualche volta sporcizia di ogni sorta. Tenendo conto di questo, nella cantina c’è di tutto, ma non è detto che si abbia l’esatta percezione di tutto ciò che c’è e che si sappia trovare nel momento del bisogno.

Frau in Meditationshaltung, Bildausschnitt

Lavorare su di sè equivale ad avere una sempre crescente coscienza-conoscenza del proprio potenziale e dei propri punti deboli, fare ordine e pulizia nella propria cantina, togliere il superfluo, lasciare spazio all’essenziale.

Durante i periodi energetici più intensi può essere pericoloso mettersi in gioco pensando che i buoni intenti siano sufficienti, ci vuole un’esperienza solida alla spalle, altrimenti diventa come andare a fare una scalata in montagna avendo la sola esperienza delle camminate.

Quindi cosa posso fare?

Affidati al tuo insegnante, ad una persona di esperienza e di fiducia che ti sappia sostenere. Senti nel cuore e nella pancia se sei pronto per questa esperienza e se puoi aiutare in questo momento. Se non senti di farlo, non preoccuparti ci sono moltissimi giorni durante l’anno e c’è sempre bisogno di pensieri costruttivi. Grazie per esserti messo in gioco, qualsiasi sia la risposta che pancia e cuore ti hanno dato.

Write a comment