Energia per sostenere la ripresa – fase2

Finalmente siamo nel momento della ripresa e un poco alla volta ci apprestiamo a tornare ai nostri affetti ed alle attività lavorative, tuttavia niente è come prima. Per certi aspetti spero che non torni più come prima, che questo periodo sia servito ad osservare parecchi aspetti, che si dia più valore al tempo, ad un abbraccio, al camminare in mezzo alla natura, che si valorizzi il proprio lavoro o che si dia voce a ciò che si è desiderato da molto ma che non si è avuto il coraggio di agire e molto altro.

In questo transito ho pensato di condividere con voi alcuni rimedi che possono essere di sostegno, come sempre non di soluzione ma come accompagnamento, meglio se supportati dall’intento consapevole.

Cliccando sui nomi trovate i link o il riferimento, dato che i molti me lo chiedete, degli olio che preferisco, ogni marca è specializzata in produzioni diverse anche rispetto al territorio di crescita delle piante.

Olio essenziale di ROSA: aprire il cuore, apertura come massima protezione, accogliere il divino, sostiene in caso di depressione. Come alternativa economica, ma comunque molto valida, si può usare l’idrolato o acqua di rose.

Olio essenziale di MIRTO: per chi dubita della proprie capacità, per chi ha sofferto e  ha perso la fiducia che le cose miglioreranno, antisettico, antivirale, balsamico, protegge i polmoni. Irritante se messo direttamente sulle mucose.

Oli essenziali di AGRUMI: per chi ha troppi pensieri, mente confusa, rimuginio, risvegliano e tonificano l’energia ma distendono la mente. Il LIMONE in particolare favorisce il rilascio dell’emozioni legno (rabbia, rancore, risentimento), il NEROLI (Erbe di Janas) distende il sistema nervoso velocemente, l’ARANCIO DOLCE (Flora) concilia il sonno. Gli oli essenziali di agrumi sono fotosensibili, meglio evitare di usarli direttamente sulla pelle, con l’esposizione al sole possono produrre macchie cutanee.

Olio essenziale d’INCENSO, boswellia sacra, serrata o carterii: per ritrovare la connessione con la sacralità dell’esistenza, purificare dalle energie pesanti e negative, dissipa le paura, sostiene la fiducia, disinfettante, tonifica l’apparato respiratorio.

COME USARE

  • nei diffusori a freddo
  • diffusori con candela
  • per massaggi, con olio vettore (mandorle, sesamo, jojoba, ecc)
  • uso interno (consultare il medico ed usare oli
    con indicazione alimentare e biologica)
  • Possono essere usati puri o combinati, tra i miei mix preferiti:
    – limone, rosa, incenso
    – mirto e incenso
    – neroli, arancio dolce, incenso
    – rose e neroli

Aggiungerei come sostegno qualche rimedio floreale, FRINGED VIOLET, per rinforzare i corpi sottili depauperati da situazioni di stress, shock e preoccupazioni. WILD OAT (Healing Herbs) per chi in questo momento sente che manca chiarezza nel percorso dell’esistenza e necessita di riscoprire il proprio valore per dare senso alla vita attraverso l’autorealizzazione. OLIVE (Healing Herbs) come ricostituente e nutrimento psicofisico.

 

Note Le presenti indicazioni non sostituiscono le indicazioni mediche e sanitarie.

Comment 1

  1. Clara Giancarli
    18 Maggio 2020

    Grazie del consiglio

Write a comment